#NONSEISOLO #NONSEISOLA
Le classi seconde all’incontro sul cyberbullismo

Pubblicato il 28 marzo 2018

<<Il termine bullismo richiama quell’insieme di comportamenti aggressivi, prevaricatori o di esclusione sociale (violenza fisica o psicologica), commessi in modo intenzionale e sistematico da una o più persone ai danni di una ‘vittima’. Il cyberbullismo è la manifestazione in rete del fenomeno del bullismo. Il bullo è una persona che usa la propria forza per intimorire o danneggiare una persona più debole>>.

L’incontro tra gli allievi delle classi seconde e il referente per il cyberbullismo, prof. Criscuolo, inizia dando definizioni chiare. Si prosegue analizzando gli attori del bullismo, i luoghi (fisici o virtuali) nei quali questo comportamento odioso si manifesta. E poi, le reazioni degli spettatori, troppo spesso complici silenziosi, le conseguenze sulla vittima e sul bullo stesso, il sexting, il bullismo femminile: nulla è tralasciato. I ragazzi che forse temevano un incontro noioso hanno partecipato con interesse crescente e intervenendo più di una volta.

E’ attivo uno sportello per segnalazioni, fisico ma anche virtuale che consente a chiunque lo ritenga opportuno di segnalare (anche in modo anonimo) casi vissuti in prima persona o come testimoni. Se qualche allievo poteva pensare al bullismo come un gioco, oggi lo stesso allievo sa che le conseguenze possono essere molto negative e che al CFP Canossa Brescia il bullismo e il cyberbullismo vengono prevenuti e contrastati senza esitazione.

CFP Canossa Brescia Cyberbullismo

 

CFP Canossa Brescia Cyberbullismo

 

CFP Canossa Brescia Cyberbullismo

 

CFP Canossa Brescia Cyberbullismo